09.11

2017

Sciare sicuri si può, basta rispettare le regole

 SICUREZZA SULLE PISTE DA SCI IN TRENTINO: DECALOGO DELLO SCIATORE

Decalogo dello sciatore

Sciare, praticare snowboard e comunque trascorrere la giornata sulle piste da sci è senza dubbio divertente ma comporta degli obblighi. Le piste da sci non sono proprietà di chi le frequenta. Nessuno è il padrone della neve e delle piste. Le piste vanno utilizzate con rispetto per gli altri e soprattutto con il massimo rispetto delle regole, o meglio, nel rispetto del “Decalogo dello sciatore”. Così possono essere definite  le norme di comportamento per chi pratica lo sci alpino e lo snowboard, riassunte nel Decreto del 20/12/2005 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti pubblicato nella GU n.299 del 24/12/2005. Oltre a questo decalogo in Trentino è in vigore l’articolo 30 ter, Emanazione del regolamento per l'esecuzione della legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7 concernente "Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci” che disciplina il comportamento dello sciatore in pista.

Rispetto degli altri, padronanza della velocità, regole per il sorpasso, la sosta, la salita, il soccorso, l’utilizzo obbligatorio del casco sotto i 14 anni: sono queste alcune delle regole da rispettare per una buona convivenza tra tutti, sciatori, freeriders e snowboarders, sulla neve. Di seguito vi illustriamo e spieghiamo le norme che tutti dovrebbero seguire quando decidono di infilare scarponi e sci o snowboard per divertirsi sulla neve.

 
Scuola di Sci Dolomiti di Brenta Andalo Trentino
Scuola di Sci Dolomiti di Brenta e la sicurezza sugli sci

Rispetto degli altri - Ogni sciatore o snowboarder deve comportarsi in modo da non mettere mai in pericolo l'incolumità degli altri.  Sciatori e snowboarders sono responsabili delle proprie azioni anche delle loro attrezzature e del loro utilizzo.
Padronanza della velocità e del proprio comportamento - Ogni sciatore o snowboarder deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alle proprie capacità nonché alle condizioni del terreno, della neve, del tempo e del traffico sulle piste. Purtroppo troppo spesso gli incidenti vengono causati dalle velocità troppo elevate che provocano l’improvvisa perdita di controllo degli sci e di tutti i movimenti. Un buon sciatore e snowboarder deve essere in grado di sapersi fermare in ogni momento. Chi scia o pratica snowboard non deve mai intralciare gli altri. La distanza di sicurezza deve essere sufficiente per permettere a tutti di sciare in libertà senza pericoli.
Scelta della direzione - Lo sciatore o lo snowboarder a monte, essendo in posizione dominante ha possibilità di scelta del percorso. Sono quindi obbligati a tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore o lo snowboarder a valle. Ogni sportivo è libero di muoversi dove desidera, a patto che il tutto sia rispettoso delle evoluzioni degli altri.
Sorpasso in pista - Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a distanza tale da consentire le evoluzioni e i movimenti volontari e involontari dello sciatore o dello snowboarder sorpassato. La stessa regola vale quando si supera uno sciatore fermo sulla pista. Chi effettua il sorpasso deve fare attenzione dall’inizio alla fine della manovra.
Attraversamento e  incrocio - Lo sciatore o snowboarder che si immette o attraversa una pista o un terreno di esercitazione o allenamento, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Comportamento analogo lo sciatore deve osservare dopo ogni sosta. Quando ci si muove lentamente è necessario valutare con attenzione l’attraversamento verificando le velocità degli altri sciatori o snowboarders che devono poter mantenere la propria velocità di manovra. Curving e snowboard permettono di curvare risalendo verso l’alto: anche per queste manovre è necessario non provocare pericoli agli altri.
Sosta sulla pista - Fatte salve circostanze di assoluta necessità sciatore e snowboarder devono evitare di fermarsi in mezzo alla pista, nei passaggi obbligati o dove manca buona e ampia visibilità. In caso di caduta debbono sgomberare velocemente la pista, cercando di raggiungere un bordo della stessa nel più breve tempo possibile. Assolutamente vietato fermarsi in centro di piste molto strette. In generale è sempre meglio scegliere i lati delle piste per le soste, quando necessarie.
Salita e discesa lungo una pista da sci - Sciatore o snowboarder che risalgono una pista debbono procedere rigorosamente lungo i bordi della stessa. Questa regola vale anche per chi risale o scende una pista a piedi.
Rispetto della segnaletica - Sciatori e snowboarders sono tenuti al massimo rispetto della segnaletica e delle indicazioni esposte sulle piste da sci. Ogni sciatore o snowboarder può scegliere in totale autonomia una pista rossa, verde o nera. Naturalmente è bene ponderare con attenzione la scelta considerando le proprie capacità. Inutile scegliere una pista difficile se non si è in grado di gestire le proprie evoluzioni.
Altrettanto importante rispettare la segnaletica posta sulle piste da sci.
Assistenza - In caso di incidente chiunque deve prestarsi al soccorso. Prestare assistenza è un dovere morale che impegna ogni sportivo.
Identificazione - Chiunque, sciatore o snowboarder, sia coinvolto in un incidente in pista, avendo o non avendo responsabilità oppure ne sia stato testimone, è tenuto a fornire le proprie generalità.  
Obbligo del casco - E’ fondamentale rispettare l'obbligo di indossare il casco per tutti i ragazzi fino a 14 anni, pena una multa da 30 a 150 euro. L'obbligo di indossare un casco protettivo omologato vale per tutti gli sciatori sulle piste da sci riservate agli allenamenti di sci e snowboard agonistico nonché per gli sciatori che utilizzano aree riservate alla pratica di evoluzioni acrobatiche ad accezione di chi svolge il ruolo di allenatore. 
Obbligo del dispositivo per evitare il distacco dell'attrezzatura - Lo sciatore deve utilizzare esclusivamente sci, snowboard o attrezzi similari dotati di dispositivi di sicurezza in grado di evitare che il distacco dell'attrezzatura possa costituire pericolo per l'incolumità delle persone.
Obbligo di riporre l'attrezzatura - Lo sciatore deve posizionare fuori dal piano sciabile l'attrezzatura (sci, snowboard, bastoncini o altro) durante la sosta presso rifugi o altri punti di sosta, in modo da non recare intralcio o pericolo ad altre persone.
Per quanto riguarda la velocità, invece, deve essere particolarmente moderata nei tratti a visuale non libera, in prossimità di fabbricati od ostacoli, negli incroci, nelle biforcazioni, in caso di nebbia, di fossi.
Memorizzate e rispettate questo semplice decalogo per godervi in pieno le vostre discese sulle piste da sci! 
La Scuola di Sci Dolomiti di Brenta con i suoi maestri vi aspetta per un inverno travolgente! 

scuola sci dolomiti di brenta andalo trentino

Il Blog

I maestri della Scuola Italiana di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo in Trentino alla scoperta del mondo degli sport sulla neve: tante storie, consigli e indicazioni da non perdere per restare sempre aggiornati!

IN EVIDENZA

COME DICI? MA NO, NON SIAMO ASSOLUTAMENTE FUORI TEMA! 

PER VIVERE LA NATURA IN "SLOW MODE"